Cicloturismo - Bicicletta in Austria, Slovaccia, Ungheria, Bosnia Herzegovina, Croazia - Ciclabile del Danubio e Balcani in bici - Vienna Sarajevo Korcula Spalato in bici - Cicloturismo in Europa centrale e Orientale
To bike in Austria, Slovakia, Bosnia Hercegovina, Croatia - From Wien to Split by bike - To cycle in the Balkans - Danube by bike - Cyclotourism cycling biking in Central and Eastern Europe
Online Translations
To translate from Italian language into another
- English - French - German - Spanish -

8° tappa - Km. 112

VINKOVCI - TUZLA


Per visualizzare la totalità dell'itinerario balcanico:
MAPPA POLITICA - MAPPA FISICA



Dal centro di Vukovar dirigersi verso sud: strada pianeggiante, con tratti in foresta e traffico medio. Superata la località di Zupanja si arriva al confine croato (km 30,8). Si attraversa quindi il ponte sulla Sava e al km 32,6 si arriva alla dogana bosniaca. Le scritte sono in cirillico, in quanto si passa per il corridorio di Brcko nella Srpska, la Repubblica serba della Federazione Bosniaca. Nessun cambiavalute (consiglio comunque di non cambiare, non vorrei che utilizzassero dinari yugoslavi!); l’attività unica in questa porzione di territorio sembra essere la vendita di CD piratati. Proseguendo sempre verso sud, al km 58,5, ci si imbatte in un delirio di area commerciale chiamato "Arizona Market", un mix tra un nostro centro e un gigantesco suk. Al km 66, galleria non illuminata di 500 metri con marciapiede. Al km 76 arrivo a Srebrenik, porta d'entrata della Federazione Croata-Musulamana di Bosnia. Le moschee da qui diventano immancabili elementi del paesaggio.
Cambio in banca a Srebrenik: 1 € = 1,9 marchi bosniaci (2007). Cambiate comunque poco, solo per le piccole spese, perchè accettano ovunque di buon grado gli €uro.
La strada finora pianeggiante si incunea in un ambiente circostante pedemontano. Senza grosse difficoltà comunque l'arrivo al km 103 allo svincolo per Tuzla (si ripasserà da qui nella tappa successiva). Segue un tratto di pianura e l’arrivo a Tuzla al km 112.
Dormito in centro a Tuzla presso un'anonima pensione in un edificio da un improponibile color rosso vivo e con l’insegna “pension – sobe”, ubicata vicino ad un ponte con 4 Atlanti (se non la trovate, in zona ve nè almeno un’altra a pari condizioni in un edificio rosa con le insegne gialle).
Costo: 10 € stanza con bagno senza colazione. Pagamento in €uro.
N.B.: Forse perché era venerdì, ma la vita notturna di Tuzla non ha niente da invidiare a località ben più blasonate. Andare per crederci!


ITINERARIO E TAPPE FOTOGRAFIE TAPPA SUCCESSIVA