Cicloturismo - Bicicletta in Romania, Ungheria, Polonia, Slovacchia - Da Bucarest a Cracovia in bici - Carpazi - Europa in bici
To bike in Romania, Hungary, Slovakia, Poland - From Bucharest to Krakow by bicycle - to cycle in the Carpathian Montains - cyclotourism cycling biking in Eastern Europe
Online Translations
To translate from Italian language into another
- English - French - German - Spanish -

18 agosto - tappa 16░ - Km. 84

KOSICE - CINGOV



Per visualizzare la totalitÓ dell'itinerario Bucarest - Cracovia:
MAPPA POLITICA - MAPPA FISICA

Lasciamo la splendida Kosice (205 s.l.m.) e per raggiungere la deviazione per Spisska Nova Ves conviene attraversare il centro utilizzando la ciclabile e proseguire in direzione nord. Le indicazioni sono scarse, ma bisogna girare a sinistra prima dello stadio.
La strada inizia subito in salita e con un aspetto da superstrada, ampie corsie e dislivelli molto pedalabili fino al Km. 10, dopo si restringe e continua a salire fino al Km. 14 dove si scollina. Seguono 2,5 chilometri di discesa alla fine dei quali un motel con piscina. Si pedala per un tratto pianeggiante e al Km. 22,5 si raggiunge un bel laghetto dove Ŕ possibile fare il bagno e campeggiare. Diverse le possibilitÓ di alloggiamento in zona. Si costeggia il lago, la strada corre tra boscose montagne, si supera un ponte (seguire le indicazioni per Margecany) e si affronta una salita a tratti impegnativa che termina al Km. 27.
Segue un tratto pianeggiante fino al km. 28,5 (qui a sx, sotto il livello della strada una freschissima fontanella) e la discesa fino a Jaklovce (anche qui diverse possibilitÓ per mangiare e dormire). Dopo Jaklovce fino a Spisska Nova Ves seguono numerosi saliscendi e il paesaggio da appenninico diventa collinare.
Questa strada Ŕ conosciuta anche come Gotisch Strasse, per le sue numerose chiese gotiche. Al Km. 55,5 si prende a sx per la 536. Anche questa come la precedente presenta un buon fondo stradale e traffico limitato. Al Km. 59 si affronta un breve e impegnativo strappo all'altezza di un fatiscente villaggio rom che non ha nulla da invidiare alla periferia di Nuova Delhi.
Pensione al Km. 63,5 nel villaggio di Spisski Hrusov. Al Km. 76 si arriva a Spisska Nova Ves (430 s.l.m.). Carina la zona centrale, la chiesa, il teatro e il monumento al soldato russo. Al Km 77,5 ripartiamo seguendo le indicazioni per lo Slovensky Raj; si attraversa la brutta periferia di Spisska Nova Ves, si seguono le indicazioni per Cingov deviando a sx, si supera quindi un breve strappo al 12% e si arriva a destinazione al km. 84.
Cingov Ŕ il cancello di entrata al Parco nazionale dello Slovensky Raj, bellissima regione carsica negli Slovenske Rudohorie. Diverse le possibilitÓ di soggiorno.
Dormito all'Hotel Flora (dove dormiremo per 2 notti) - costo 800 sk - 19 euro per una doppia con bagno + 100 sk - 2,3 euro per un'ottima e abbondante colazione a buffet. Sistemate le bici in un ripostiglio.
Mangiato al ristorante Salas Cingov - 300 sk - 7 euro in 2.


ITINERARIO E TAPPE GIORNO PRECEDENTE GIORNO SUCCESSIVO